ArchiCAD può importare modelli tridimensionali in formato file 3D Studio (3ds) e li tramuta in Oggetti GDL. Questa operazione avviene dopo aver installato l’add-on “3DStudio In“.

L’add-on è gratuito e il link per scaricarlo lo puoi trovare nel menù Aiuto di ArchiCAD/ArchiCAD Download. Immediatamente si apre il browser alla pagina web relativa. Fai clic sull’icona dell’add-on relativo al tuo sistema operativo.

Una volta installato (il processo è automatico e guidato) il nuovo gruppo di comandi lo troverai sotto il menù Archivio/Gestione File/Importa File 3D Studio.

Per procedere alla conversione di un file 3DS segui i seguenti semplici passi.

Seleziona il file 3ds con il comando Converti 3DS in oggetto GDL dal menu Archivio/Gestione File/Importa File 3D Studio;

Converti_3ds_in_gsm

L’add-on visualizza le informazioni sul file 3DS originale (numero di punti, poligoni e conteggio oggetti). Puoi modificare le dimenzioni dell’oggetto (dimensione X (A), dimensione Y (B) e altezza).

Opzione Forza levigatura: l’add-on cerca di levigare tutte le superfici degli oggetti.

Importa oggetti nascosti: saranno importati dal file anche gli oggetti nascosti.

Usa canale alfa tessitura: l’informazione di trasparenza sarà importata dal file 3D Studio, se le tessiture TGA/TIFF relative contengono informazioni di canale alfa.

Clicca su OK per confermare.

3ds_dimensioni

L’add-on verifica se il file 3DS contiene informazioni di texture collegate. Se il file di tessitura definito non esiste accanto al file 3DS, il programma ti chiede di specificarne la posizione. Durante la conversione, l’add-on copia tutte le texture nella cartella di destinazione con l’oggetto GDL convertito.

L’add-on crea il nuovo elemento di libreria. Il nome sarà generato dal nome del file .3ds originale (senza l’estensione .3ds). Alla fine della conversione, sarà visualizzato un messaggio sul percorso del file .gsm creato.

nota: L’oggetto creato sarà posizionato all’interno della Libreria Incorporata del file ArchiCAD. Per esportarlo all’esterno devi registrare l’oggetto dalla Finestra di dialogo Gestore della Libreria

Opzioni di Conversione dell’oggetto: il processo di conversione lo puoi personalizzare usando il comando Opzioni.. dal menu Archivio/Gestione File/Importa File 3D Studio.

Trasformazione Coordinate: puoi assegnare i corretti valori x,y o z invece di usare l’assegnazione originale (x=x, y=y, z=z). Può esserci un segno ‘-‘ prima di x, y o z. Per esempio, quando un file 3ds è convertito da Lightwave, l’assegnazione consigliata è : x=x, y=z, z=y.

Scala: Configura quanti millimetri corrispondono all’unità del file 3ds.

Decimali: Specifica la precisione delle dimensioni dell’oggetto convertito.

Adattamento trasformazione: adatta fondo a z=0: adatta la base dell’oggetto a z=0.

Adatta punto di gravità oggetto a (x=0, y=0): adatta il punto di gravità dell’oggetto a (x=0, y=0) nella vista dall’alto.

Adatta punto di gravità oggetto a 0 solo quando necessario: significa che l’opzione “adatta punto fi gravità a x=0, y=0” funziona solo quando l’oggetto nella vista dall’alto 2D non contiene il punto (x=0, y=0) (l’origine 2D).

Creazione HotspotHotspots in 2D

Rettangolo di ingombro: Rettangolo di ingombro ArchiCAD automatico (valido anche quando non c’è assegnazione hotspot per il 2D)

Punto Zero: x=0, y=0

Punto estremo: in alto a sinistra, in basso a sinistra, in alto a destra, ecc…. max. 8 punti hotspot dai vertici dell’oggetto.

Punto gravità: il punto di gravità dell’oggetto.

Nota: L’opzione selezionata ha effetto anche per gli hotspots in 3D!

Creazione HotspotHotspots in 3D.

Rettangolo di ingombro: Un massimo di 6 dei punti esterni. Ciascuno di questi hotspot è un punto sull’oggetto.

Punto Zero: x=0, y=0, z=0

Punto gravità: il punto di gravità dell’oggetto.

Per gestire gli oggetti che trasformi in elementi ArchiCAD, puoi leggere anche i miei post dedicati alla gestione della Libreria.

Su questo argomento ho realizzato un Videocorso che puoi trovare sul mio Store: http://www.lucamanelli.com/shop/archicad-videocorso/archicad-creare-oggetti-da-file-sketchup-e-3ds/

ArchiCAD: 4 consigli sull’uso delle Librerie

ArchiCAD Librerie

ArchiCAD_Oggetto_3ds

Previous post

Java 8 e ARCHICAD 17

Next post

Esplora la sede Graphisoft con BimX HyperModels

The Author

Luca Manelli

Luca Manelli

Ciao, sono Luca Manelli, l'autore di questo Blog. Ho scritto manuali d'uso e realizzo Videocorsi di auto-apprendimento.
Sono esperto di modellazione 3D architettonica BIM con ARCHICAD, di rendering e animazione virtuale con Artlantis.

4 Comments

  1. 12 aprile 2016 at 12:03 —

    Grazie. Gentilissimo

  2. 11 aprile 2016 at 10:34 —

    Ciao volevo chiederti un chiarimento riguardo l’importazione di oggetti 3ds in Archicad: Nel caso di oggetti che rappresentano persone, che hanno delle texture mappate sull’oggetto 3ds in maniera particolare (ad esempio per la rappresentazione dei tratti somatici o dei vestiti), è possibile riuscire a visualizzarli in archicad con tali texture mappate correttamente? Grazie

    • Luca Manelli
      11 aprile 2016 at 16:25 —

      Ciao Alessandro, l’importazione degli oggetti 3ds avviene attraverso il relativo plug-in. Se il modello 3d in formato 3ds è mappato correttamente ARCHICAD andrà a importare, oltre alla geometria, anche il file della texture UV (in questo caso molto probabilmente è una sola immagine). In ARCHICAD vedrai la persona con la mappatura corretta solo nella finestra 3D e nel rendering. Stessa cosa per eventuali modelli 3d in formato SketchUp. ciao

Leave a reply