Come fare per…disegnare un tetto a falde con ARCHICAD

Per disegnare un Tetto in ARCHICAD devi usare lo Strumento Falda, anche se il tetto di un edifico non sempre è realizzato da Falde ma può essere piano, oppure con una copertura a volta, ecc…

In questo articolo prendo in esame un “classico” tetto a falde e cerco di spiegarti con quali elementi lo puoi realizzare. Parlo di elementi perché per poter realizzare un tetto “fatto bene” non ti puoi e non ti devi accontentare di un solo strumento ARCHICAD. Se usi ARCHICAD e se mi segui da un po’, ti sarai accorto che ARCHICAD è un software molto vasto e avrai certamente compreso che per usarlo nel modo corretto non ti puoi limitare al solo utilizzo di pochi comandi o strumenti, ma devi imparare a combinare e usare in modo corretto più elementi insieme. La costruzione di un tetto può essere un ottimo sistema per capire e scoprire queste “connessioni” tra gli elementi ARCHICAD.

STEP 1 – Usare lo Strumento Falda

Attraverso l’uso dello Strumento Falda puoi procedere alla realizzazione del disegno del Tetto, con la modalità Multi-piano puoi ottenere la costruzione automatica del Tetto attraverso il disegno della sola perimetrale.

Lo Strumento Falda può essere impostato attraverso la quota di imposta della Falda, con l’inclinazione (gradi o percentuale) e lo spessore (unico oppure multi-strato).

In più la modalità Multi-piano ti permette di inserire automaticamente l’aggetto della Falda (con una dimensione misurata orizzontalmente).

archicad impostazioni falda
Finestra Impostazioni Strumento Falda

STEP 2 – Inserire il Manto di copertura

Una volta terminato l’inserimento delle Falde con l’inclinazione corretta, puoi procedere a inserire il Manto di Copertura.

Come prima operazione devi procedere a “esplodere” le Falde e trasformarle a “Piano singolo” attraverso la selezione della Falda e la scelta del comando Dividi in Falde a Piano-Singolo dal menù contestuale (clic con il tasto destro del mouse).

archicad falde
Una volta convertite le Falde puoi usare l’Accessorio Falda per inserire il manto di copertura. Gli accessori sono degli “oggetti intelligenti” che puoi usare in ARCHICAD attraverso l’add-on Accessori che trovi nella suite Goodies.

Per approfondire: ARCHICAD Goodies? Scopriamo cosa sono…

Consiglio: crea un nuovo Lucido (Manto di Copertura) e disegna l’accessorio su questo Lucido. L’Accessorio Falda per il manto di copertura è abbastanza complesso e “pesante” averlo disegnato su un Lucido dedicato ti permette di nasconderlo nel caso in cui ti rendi conto che ARCHICAD è lento nella visualizzazione 3D.

STEP 3 – Creare la struttura in legno del tetto

Se il Tetto ha una struttura in legno puoi procedere in due modi:

  • Usare il plug-in Creazione del Tetto Guidata per generare in modo automatico la struttura in legno della copertura.
  • Usare lo Strumento Trave per costruire manualmente la struttura del tetto. Certo questo procedimento risulta più lungo ma a mio avviso è più adeguato se hai la necessità di realizzare un disegno più preciso.

Per approfondire l’argomento ti consiglio la visione del mio video tutorial dove spiego come fare in ARCHICAD i travetti con la testa sagomata

STEP 4 – Inserire la lattoneria

Per l’inserimento della lattoneria puoi usare due oggetti della Libreria Standard:

  • Oggetto Pluviale Complesso
  • Oggetto Canale di Gronda

che trovi negli Elementi Accessori (Costruzioni Speciali). Gli oggetti sono parametrici e ti permettono un alto grado di personalizzazione.

 

archicad pluviale
Oggetto Pluviale Complesso

Per approfondire l’argomento ti consiglio la visione del mio video tutorial dove spiego come disegnare in ARCHICAD grondaia e pluviale

Come puoi vedere dal video tutorial, anche in questo caso devi procedere con l’inserimento di un elemento alla volta controllando dimensioni, lunghezza e posizionamento. Il risultato alla fine è davvero interessante.

archicad tetto
Composizione tetto

 

STEP 5 – Completare il manto di copertura

Per il colmo e le linee di displuvio devi usare, anche in questo caso, un oggetto della Libreria Standard, il Colmo di Copertura

 

archicad colmo tetto
Oggetto Colmo di copertura

Anche in questa situazione la procedura risulta un po’ lunga per il fatto che devi inserire in modo preciso l’elemento, ma il risultato finale è sicuramente interessante. L’oggetto, ha la possibilità di avere un angolo di inclinazione che lo rende utile non solamente per i colmi ma anche per le linee di displuvio.

STEP 6 – Ultime finiture

Se per caso il tuo tetto ha anche un decoro nel sotto gronda, allora in questo caso devi procedere usando il Profilo complesso. Una domanda che potrebbe sorgere è: ma perché non usare il Forma (Morph) per realizzare il decoro del sotto gronda? La risposta è semplice…lo Strumento Forma è un ottimo strumento per realizzare delle modulazioni 3D complesse, l’unico problema che ha è che non è uno strumento parametrico, per cui se a un certo punto del progetto devi modificare il profilo decorato del sotto gronda, con lo Strumento Forma risulta più veloce procedere nuovamente con l’estrusione del profilo (in poche parole devi rifare dall’inizio il profilo) mentre usando un Profilo Complesso, basta agire nella finestra del Profilo (sul disegno 2D che definisce la sezione da estrudere) e ARCHICAD sostituirà automaticamente il sotto gronda…tanto per essere più produttivi.

Per capire meglio ti consiglio la visione di questo video tutorial:

Per approfondire: ARCHICAD modellazione 3D con il Profilo Complesso

Previous post

Come importare un disegno DWG in ARCHICAD a "impatto zero"

Next post

Come fare per personalizzare l'Ambiente di Lavoro in ARCHICAD

The Author

Luca Manelli

Luca Manelli

Ciao, sono Luca Manelli, utilizzo ARCHICAD da oltre 20 anni e sono il curatore dei contenuti di questo sito. Insegno ARCHICAD da tanti anni, ho scritto manuali d'uso, realizzo e produco video corsi di auto-apprendimento per aiutarti a imparare ARCHICAD velocemente e in modo produttivo.