Per realizzare un rivestimento verticale (per bagni, cucine o altri ambienti) si possono usare varie tecniche, dall’utilizzo degli Accessori alla creazione di un elemento “appoggiato” al muro che simula il rivestimento.

Però con le novità nei Profili Complessi (introdotte dalla versione di ARCHICAD 22) forse è meglio, anche in ottica BIM, considerare il muro e un possibile rivestimento una cosa unica. Nella realtà lo si poteva fare anche prima, sempre attraverso i Profili Complessi, ma la loro “staticità” rendeva questa scelta troppo “rigida“.

La non staticità nei Profili Complessi è data dai Modificatori, che permettono di rendere il Profilo Complesso un elemento parametrico, per cui molto più flessibile rispetto alle versioni precedenti.

Modificatori (Editor Profilo)

Un Modificatore permette di gestire, personalizzare e modificare quella istanza dell’elemento profilato. La modifica ha il vantaggio che può essere gestita sia attraverso le impostazioni dello strumento usato (nel mio esempio il Muro) e sia attraverso una editazione grafica (nella visualizzazione 3D oppure nelle visualizzazioni di Sezione e Alzato).

Parametri disponibili generati nel Profilo Complesso

Nell’esempio del mio video tutorial creo un rivestimento in piastrelle e lo rendo dinamico in altezza, in modo da poterne modificare l’altezza in base a dove deve essere utilizzato.

Stesso Muro a Profilo Complesso però con altezze diverse del rivestimento

L’operazione è semplice se hai già dimestichezza con i Profili Complessi.

Previous post

Gli Stili 3D in ARCHICAD

Next post

Come usare in ARCHICAD la funzione Bacchetta Magica

The Author

Luca Manelli

Luca Manelli

Ciao, sono Luca Manelli, utilizzo ARCHICAD da oltre 25 anni e sono il curatore dei contenuti di questo blog. Insegno ARCHICAD da tanti anni, ho scritto manuali d'uso, realizzo video corsi di auto-apprendimento per il portale GRAPHISOFT Learn che permettono di imparare il BIM con ARCHICAD più velocemente e in modo produttivo