Durante i corsi che tengo, molti mi chiedono se è possibile, fotografando un materiale, poterlo utilizzare come texture nei propri render.
La mia risposta è si, a patto che la texture sia elaborata e aggiustata in un programma di fotoritocco come Photoshop. A questo punto la maggioranza mi risponde che non lo sa usare e imparare un altro software non è possibile, dato il tempo (poco) a disposizione.
A dire la verità ci sarebbe anche un’altra soluzione senza l’uso di Photoshop o affini.

ArchiMaterial è un plug-in di ArchiCAD. E’ contenuto in ArchiSuite, la Suite dei plug-in sviluppati da Cigraph Factory. Tra le sue belle funzioni se ne trova una che permette di ritagliare e raddrizzare una fotografia.

Il procedimento è molto semplice e intuitivo e permette di identificare sulla fotografia l’area che si vuole ritagliare/raddrizzare.
Una volta raddrizzata la porzione della foto, può essere elaborata per mascherare l’effetto fastidioso della texture ripetuta. L’elaborazione la effettua il plug-in. E’ possibile creare una immagine in scala di grigi da usare nel Canale di Bump.

La registrazione della texture avviene nella Libreria di ArchiCAD. Per cui può essere usato nei render di ArchiCAD oppure esportato per utilizzarlo in altri software.

Mi viene sempre chiesto a cosa servono i plus-in di ArchiCAD…questa è una risposta…

 

Previous post

Artlantis Profondità di campo

Next post

Cos'è un Template ARCHICAD?

The Author

Luca Manelli

Luca Manelli

Ciao, sono Luca Manelli, utilizzo ARCHICAD da oltre 20 anni e sono il curatore dei contenuti di questo sito. Insegno ARCHICAD da tanti anni, ho scritto manuali d'uso, realizzo e produco video corsi di auto-apprendimento per aiutarti a imparare ARCHICAD velocemente e in modo produttivo.

No Comment

Leave a reply