7 consigli per presentare il tuo progetto ARCHICAD

Con l’uso dei CAD 3D, e nel tuo caso l’utilizzo di ARCHICAD, il modo di presentare le proprie idee ai potenziali clienti ha subito un cambiamento. È giusto non limitarsi al solo disegno 2D ma usare il tridimensionale sia come sistema di controllo del progetto e sia come mezzo per illustrare meglio l’idea di progetto.

ArchiCAD_pianta

Se usi ARCHICAD utilizzerai il 3D per i tuoi progetti edili, di architettura o Interior design, almeno spero che sia così.

Avendo a disposizione un 3D del tuo progetto, la cosa più classica che puoi fare è la realizzazione di visualizzazioni assonometriche o prospettiche in base al tuo gusto personale, magari ti spingi anche a realizzare degli spaccati 3D, tanto per rendere il tutto più accattivante. Una volta pronto il materiale procedi con l’impaginazione e la stampa di un book che comprenderà anche planimetrie, prospetti, sezioni, ecc…

Fino a qui nulla di male, anzi. Ora la domanda è, Vuoi fare il salto di qualità? Magari le tue idee sono fantastiche ma non riesci a impressionare il tuo cliente o potenziale cliente?

L’unico modo per farsi ricordare è cercare di impressionare, l’importante è che si ricordi di te, e allora come fare?

Ci sono parecchi modi, ma qui, in questa sede, vorrei trattare degli argomenti a basso costo economico e senza ulteriori investimenti.

In ARCHICAD hai a disposizione un po’ di strumenti e funzioni davvero interessanti da sfruttare per presentare il tuo progetto. Di seguito ecco sette possibilità che hai a disposizione, puoi usarle tutte oppure alcune.

Primo

Documento 3D: ottimo sistema per gestire e personalizzare le visualizzazioni tridimensionali vettoriali di ARCHICAD. Puoi generare dei Documenti 3D da qualsiasi visualizzazione tridimensionale e dalla versione 17 anche dalla Pianta.

ArchiCAD_spaccato3D

Secondo

Sezione 3D: da ARCHICAD 17 è dinamica, una volta attivata nella finestra tridimensionale o nelle sezioni e alzati, puoi generare i tagli sul modello. Con le versioni precedenti il comando si chiama allo stesso modo, non è dinamico, è un pochino più macchinoso ma è di sicuro effetto. Puoi salvare la Sezione 3D in Documento 3D e procedere poi a una impaginazione corredata da immagini fotografiche per far capire meglio la tua idea di progetto.

ArchiCAD_documento3D

Terzo

Motore render a schizzo, non parlo di CineRender, parlo della modalità Schizzo con tutte le varie possibilità di pre-impostazione. Può essere un ottimo sistema per presentare le bozze di progetto e la tua idea progettuale senza distrarre troppo con gli effetti speciali di un render fotorealistico. Il render è meglio lasciarlo a una fase più avanzata del progetto, quando hai avuto il tempo di concentrarti sui dettagli del progetto.

ArchiCAD_render_schizzo

Quarto

CineRender con l’utilizzo del render monocromatico bianco. Puoi considerare questo metodo come una evoluzione del rendering a schizzo di cui ti ho parlato sopra. Fare un Render monocromatico bianco è molto semplice e basta attivare l’opzione Usa effetto Modello bianco e il gioco è fatto. Puoi usare questo tipo di calcolo render quando non hai ancora pensato ai Materiali del tuo progetto e desideri far concentrare il tuo cliente sulla tua idea di progetto.

archicad render bianco

Ho illustrato queste possibilità offerte da ARCHICAD e CineRender in una serie di video, di seguito trovi il primo.

Quinto

Retini immagine: usali, sono molto comodi per rendere l’idea dei materiali che hai in mente di usare nel progetto. Semplici, facili da realizzare e personalizzabili rapidamente attraverso texture che puoi reperire rapidamente dai siti internet dei vari produttori.

ArchiCAD_retini_immagine

Sesto

Realizza una presentazione nel Book di Layout di ARCHICAD e salvala in formato PDF per avere un solo documento e renderla facilmente stampabile o condivisibile.

Quando lavoravo presso gli studi di architettura le presentazioni al cliente venivano fatte realizzando un book in formato A3 con disegni, immagini, foto, ecc… Stampato su carta fotografica. Molte volte poi le stampe erano più di una, con costi che lievitavano sempre più sulla base poi delle modifiche effettuate.

Oggi i costi di stampa sono probabilmente più bassi, ma se provi a presentare il tuo progetto con un tablet, sarai un progettista con una marcia in più! A questo proposito arriva il settimo e ultimo consiglio

Settimo

Il BIMx è sicuramente uno dei sistemi più evoluti e di effetto per fare breccia nel tuo cliente. Il BIMx permette, tra le tante cose, di navigare in modo interattivo il modello del tuo progetto e di consultare tutti gli elaborati grafici prodotti attraverso il Book di Layout.

archicad bimx

Ecco, questi sono sette suggerimenti per sfruttare ARCHICAD e i mezzi a disposizione per presentare il progetto al tuo cliente, il tutto senza ulteriori investimenti e usando i mezzi che hai a disposizione.

Previous post

Come fare in ARCHICAD un lavabo a incasso in un mobile

Next post

ARCHICAD usare l'Area di Selezione per la Stampa

The Author

Luca Manelli

Luca Manelli

Ciao, sono Luca Manelli, utilizzo ARCHICAD da oltre 20 anni e sono il curatore dei contenuti di questo sito. Insegno ARCHICAD da tanti anni, ho scritto manuali d'uso, realizzo e produco video corsi di auto-apprendimento per aiutarti a imparare ARCHICAD velocemente e in modo produttivo.

No Comment

Leave a reply