Il mio account

Registrazione

106 Comments

  1. 7 maggio 2017 at 19:50 —

    Buonasera a tutti, sono un neofita su archicad, ma sto impazzendo per cercare di realizzare una scala tra due livelli, con andamento ad U e che abbia però 3 rampe e non due, ognuna con un numero diverso di gradini. Come si procede? Grazie

  2. 19 aprile 2017 at 11:43 —

    buongiorno, io avrei bisogno di un paio di chiarimenti rispetto a Etichette e timbro zona.
    Seguendo le indicazioni del video mod.6 intermedio la finestra etichette si presenta all’interno con il menu CONTENUTO e Anteprima che non trovo quando apro il mio archicad, inoltre non riesco ad etichettare in modo automatico in quanto la spunta in LISTA ETICHETTATURA – Etichetta muro non c’è. Mi sapresti indicare come risolvere il problema?
    Per il timbro di zona problema analogo, quando apro la finesta non è presente la tendina IMPOSTA TIMBRO DI ZONA.
    Grazie Massimo

    • Luca Manelli
      20 aprile 2017 at 9:08 —

      ciao Massimo, per queste informazioni mandami una e-mail così, se devo allegarti degli screenshot riesco a farlo. Mi dovresti dire se il tuo ARCHICAD è in lingua italiana o meno perché a quello che mi scrivi mi sembra che sia un problema di caricamento non corretto della Libreria.

    • 29 maggio 2017 at 11:45 —

      ciao luca quindi il file della lampada ies lo devo caricare dalla libreria di archicad

      • Luca Manelli
        29 maggio 2017 at 12:04 —

        Ciao, nella lezione è spiegato che:
        – L’oggetto “Luce IES”: è un oggetto della Libreria standard di ARCHICAD.
        – Il file IES (file fotometrico): l’oggetto ne contiene 4 tipi e, sempre nella lezione un pò più avanti (circa al minuto 2:30) ti faccio vedere come scaricare un file IES dal web.
        – Lo stesso file poi “deve essere caricato in Libreria” (circa minuto 2:40) perché altrimenti ARCHICAD non lo trova e non lo può usare.

  3. 14 aprile 2017 at 11:41 —

    Buongiorno Luca, vorrei chiederti se con Archicad è possibile girare la strato esterno di un muro (cappotto) oltre che sulle spalle, anche sopra e sotto fino a ridosso della finestra.
    Grazie.
    Alberto

    • Luca Manelli
      18 aprile 2017 at 11:33 —

      Ciao Alberto sulle spalle delle Finestre è una opzione relativa solo al simbolo dell’oggetto. In sezione, essendo generata dal 3D l’intonaco non gira.

  4. 29 marzo 2017 at 12:59 —

    Buongiorno Luca!
    Ho la necessità du realizzare un modello tridimensionale del tipo tubolare. Nello specifico, per essere il più possibile chiaro, devo realizzare un oggetto a forma di n. 7. Logicamente a forma di tubo. La pare orizzontale del sette con la parte verticale dovrà essere arrotondata mentre la parte orizzontale dovrà essere leggermente curvata. Mi può dare delle indicazioni su come realizzare l’elemento o se posso riscontrare tale necessità con qualche esempio nei suoi videocorsi? Non esiste un modo che mi permetta di realizzarlo con il tubaggio? non esiste un sistema che mi permetta realizzando una polilinea di estruderla seguendo un percorso, in questo caso del 7?
    Grazie

  5. 10 marzo 2017 at 12:23 —

    Ciao Luca, ho un dubbio: in un vecchio bando BIM veniva richiesta la possibilità di modificare la griglia strutturale di un edificio semplicemente traslando gli assi strutturali, come se i pilastri fossero vincolati alla griglia. Questo è possibile? Io non sono riuscito, nemmeno inserendo i pilastri automaticamente sui nodi, mediante lo strumento ‘sistema griglia’. Ti ringrazio

  6. 9 marzo 2017 at 22:43 —

    Ho appena acquistato il livello avanzato con il sistema step by step che trovo ottimo avendolo sperimentato in precedenza.
    Nell’attesa una domanda: perché elementi su lucidi “spenti” sottraggono le porzioni che intersecano di altri elementi su lucidi attivi???
    Non trovo spiegazione e soluzione a questa anomalia!
    Grazie

  7. 18 gennaio 2017 at 18:29 —

    Buonasera Luca,
    Volevo chiedere una cosa, se dovessi realizzare una sezione prospettica solo a linee di una parte del mio progetto [stile autocad per capirci, dovrei metterla al 1/50 o 1/20] come posso procedere?
    Io ho provato a fare una sezione 3D ,andare in prospettiva , sistemare l’azimut della vista…ho messo il modello in motore interno in modo da poter vedere solamente le linee…però ora non so come procedere….perché se faccio un Documento 3d, me lo mostra con i materiali.
    Qualche consiglio?
    Ti ringrazio anticipatamente.
    Buon Lavoro!

    • Luca Manelli
      19 gennaio 2017 at 22:13 —

      Tutto corretto. Nel Documento 3D devi solo agire nei settaggi del Documento 3D per rimuovere i materiali di superficie. Le modalità sono simili a quelle che ci sono nelle sezioni e negli Alzati.

  8. 11 ottobre 2016 at 22:24 —

    Ciao Luca,

    Ti scrivo in merito all’applicativo add-on per esportare i modelli da revit ad archicad.

    Ho scaricato ed istallato il plug in ma mi blocca l’installazione èperche mi dice che non c’è revit installato anche se ho letto che è bidirezionale.

    chiedo quindi un consiglio su come fare ( lavorando con chi ha revit ci scambiamo spesso modelli )

    in attesa grazie e complimenti ancora per il sito

    • Luca Manelli
      12 ottobre 2016 at 7:28 —

      Ciao, il plug-in per Revit deve essere installato su un computer con Revit. Il plug-in non è per ARCHICAD. In ARCHICAD c’è già inserito il traduttore IFC per esportare il modello BIM per Revit.

  9. 7 ottobre 2016 at 17:55 —

    Buongiorno Luca ,
    volevo chiederle rispetto a un problema , che non so risolvere.
    Io dovrei fare un esploso assonometrico, assonometria isometrica, di un progetto, quindi dovrei mostrare un piano sopra l’altro di un edificio di 3 piani.
    Per creare una cosa del genere , devono tagliarmi ogni piano con una sezione 3d? O c’è qualche metodo più veloce ?
    Seconda cosa se io salvo una assonometria , nei settaggi vista, nel menù a tendina “Generale” io posso inserire la scala, però ho notato che quando vado a inserirlo in un foglio Layout , che io metta 1:1 o 1:5000 in questi settaggi la vista mi rimane sempre alla stessa grandezza.
    Vorrei una delucidazione su questi miei dubbi.
    La vorrei ringraziare anticipatamente, per la sua risposta e per questo blog molto utile.
    Grazie.

    • Luca Manelli
      8 ottobre 2016 at 19:15 —

      Ciao Mirko, creare un esploso con ARCHICAD non è automatico, ci si deve ingegnare un po’. Le tecniche per realizzarlo sono varie. Una può essere quella che hai descritto tu.
      Per quanto riguarda la seconda cosa ti consiglierei di passare dal Documento 3D. Quando hai visibile la vista 3D in assonometria fai clic con il tasto destro su Documento 3D nel Navigatore e scegli Nuovo Documento 3D. In questo modo il disegno è vettoriale e puoi gestirlo meglio.

  10. 19 giugno 2016 at 22:05 —

    Ciao Luca, sto trovando molto utili i videocorsi che ho comprato!!
    un ottimo lavoro hai fatto!!
    Volevo chiederti..ma per impostare con quale scheda grafica il mio pc deve fare il rendering come si procede? perchè quando faccio i render con cinerender calcola l’immagine con la scheda grafica integrata con la scheda madre, e non quella che invece dovrebbe usare!!
    grazie in anticipo
    saluti simon

    • Luca Manelli
      20 giugno 2016 at 8:57 —

      Ciao Simon, ti ringrazio molto e sono felice che con i miei videocorsi ti trovi bene!
      Che io sappia non c’è possibilità di scelta della scheda grafica, dovrebbe usare quella principale del PC. Ti consiglio comunque di provare a contattare GRAPHISOFT Italia (http://www.graphisoft.com/it) per ulteriori informazioni tecniche. ciao

  11. Ciao Luca, complimenti per il sito e i tutorial.
    Ho un problema con la visualizzazione dell’erba in archicad 19:
    Una volta terminata la renderizzazione della vista l’erba risulta piatta (non si vedono i filietti) . Nel motore cinerender e nelle impostazioni del materiale è attivata l’impostazione “erba”, come posso fare? Grazie

    • Luca Manelli

      Ciao Riccardo, ti ringrazio!
      La zona da coprire con l’erba 3D è molto estesa? prova a fare un render di una porzione piccola (1 metro x 1 metro) e vedi se viene calcolata. Se non la calcola prova a creare un nuovo file e fai un test nel nuovo file.

  12. Ciao Luca, ho acquistato il tuo corso di Artlantis e sto facendo alcuni esperimenti. Ho una scena che mi viene sempre sgranata, ti posso inviare il file così (se puoi) mi dici dove sbaglio?
    Grazie

  13. 30 maggio 2016 at 13:12 —

    Buongiorno Luca, dopo aver seguito il tuo corso di ArchiCAD 19 ho cominciato ad esercitarmi con le varie funzioni che hai introdotto nel corso, pero’ volevo chiederti un’informazione e un’ulteriore spiegazione circa le Operazioni con elementi solidi e in particolare relativamente alla fase di Ristrutturazione.
    Ho disegnato un progetto che dovrò’ prossimamente realizzare e volevo impostarlo con i soliti gialli e rossi tradizionali per le pratiche comunali, ma quando mi sono trovato difronte ad evidenziare la parte demolita relativa ad un terreno realizzato con Mesch, non compariva la parte di demolizione del terreno dopo che avevo eseguito la sottrazione con estrusione superiore perché all’interno della superficie di terreno ho inserito la soletta necessaria alla realizzazione del garage/pensilina esterna di progetto. Mentre le altre situazioni (Esistente e Progetto) erano visibili, le superfici dedicate alle demolizioni non comparivano, mentre altre parti di muratura erano evidenziate correttamente in giallo.
    Potresti gentilmente farmi capire come posso risolvere la problematica evidenziata per avere e realizzare una pratica di gialli e rossi completa.?
    Ringrazio anticipatamente per il tuo supporto e aspettando una tuo riscontro ti saluto Cordialmente.
    Gianmarco

    • Luca Manelli
      30 maggio 2016 at 21:33 —

      Ciao Gianmarco,
      le operazioni con elementi solidi non possono essere gestite con la Ristrutturazione.
      La Ristrutturazione gestisce un intero elemento, qualunque esso sia, ma non una porzione. Sulla base di questo devi trovare il sistema adeguato per definire ciò che ti serve per il tuo progetto.

      • 31 maggio 2016 at 16:39 —

        Ciao Luca,
        ti ringrazio per la risposta, a questo punto troverò’ il modo per poter segnalare le porzioni di gialli secondo quanto mi servirà per poter presentare la pratica in Comune.
        Se hai qualche ulteriore suggerimento, sempre ben accetto.!!
        Saluti.
        Gianmarco

  14. 27 maggio 2016 at 19:38 —

    Ciao Andrea, complimenti ancora per il sito 🙂
    Ho una domanda relativa al rendering con cinerender su archicad19…sperando di riuscire a farmi comprendere 😉
    Nel momento in cui il programma comincia a Renderizzare l’immagine mi piacerebbe che non lo facesse a spirale dal centro verso l’esterno bensì un po’ ovunque, così da vedere presto piccoli campioni ovunque già finiti e non avere sorprese dopo 12h di rendering…:D

    • Luca Manelli
      30 maggio 2016 at 21:26 —

      ciao Simone, non so chi sia Andrea, io mi chiamo Luca… il sistema con cui calcola il rendering non può essere modificato, al massimo puoi fare un rendering “veloce” per vedere il risultato rapidamente e poi procedere con il calcolo definitivo.

      • 1 giugno 2016 at 15:19 —

        Haha mi sono confuso con il nome dell’amministratore di un sito di Hockey…scusa xD
        Comunque peccato, dato che anche un rendering veloce porta via comunque parecchio tempo a meno che non vado ad abbassare la qualità delle ombre/luci/texture, ma in quel caso in situazioni complesse cambia anche la scena finale…quindi mi rassegno a fare 5/6 mini render nei punti più importanti…
        Grazie per la risposta 😀

  15. 24 maggio 2016 at 7:46 —

    Giunto ora alla fine del corso base.
    Dopo 8 anni come utente REVIT, Luca ha avuto il merito di avermi introdotto con una competenza raffinata, nel mondo ArchiCAD.
    Spiegazioni esaurienti e dettagliate che non lasciano nulla al caso. Ora inizio il corso intermedio che, sono sicuro, troverò altrettanto interessante.
    Grazie Luca!

  16. 13 maggio 2016 at 15:53 —

    Ciao Luca, sono un tuo accanito sostenitore, ho coprato dei corsi qui e seguito anche un corso presso l’Abc di Padova. Mi è capitato di pubblicare in pdf degli alzati e di trovare delle linee, delle quali non capisco la presenza, a livello delle ombre. Vorrei postarti l’immagine in modo da farti vedere nella pratica il problema. Volevo complimentarmi con te per i tuoi corsi e ringraziarti. Marco

  17. 30 e lode a Luca Manelli! perchè grazie alle sue chiarissime e semplici spiegazioni sono riuscito a cambiare decisamente i miei Render in fotorealisitici, ricevendo complimenti da tutti e anche da colleghi architetti, ancora GRAZIE!

  18. 11 aprile 2016 at 16:06 —

    Ciao Luca,
    volevo dirti che ho trovato i tuoi videocorsi ben fatti, chiari ed istruttivi. Ho anche apprezzato la completezza grazie al materiale didattico allegato. Una domanda circa la lezione 09 sulla modellazione dell’abbaino. Nella versione di AC 18 non ho trovato il comando a cui si fa riferimento nella lezione, “dividi falde a piano singolo”, vi è un comando corrispondente per ottenere questo risultato? Grazie.

    Gianni

    • Luca Manelli
      11 aprile 2016 at 16:29 —

      Grazie Giovanni, mi fa molto piacere. Per rispondere alla tua domanda: il comando c’è. Se vuoi trovarlo rapidamente basta che selezioni un tetto fatto con le Falde Multi-piano e fai clic con il tasto destro. Nel menù contestuale, verso il fondo, trovi il comando “Dividi in Falde a Piano-Singolo”.
      Ciao, buona giornata

  19. 5 aprile 2016 at 15:35 —

    Salve Luca ,
    le descrivo cosa sto facendo e dove sta il problema :
    ho una planimetria con ombre in un documento 3d , all’interno del documento 3d e in certe parti della planimetria con ombre, devo andare a definire un retino coprente (lo metto opacizzato in modo da poter visualizzare anche le ombre).
    quando vado a fare il pdf di un layout da archicad , nel pdf che mi viene salvato i retini che ho messo al 50 o 75 o 25 % di opacità , li visualizzo non come un colore omogeneo ,ma come dei quadrati…cioè ci sono dei pixel bianchi e pixel del colore retino…e al 100% di visualizzazione vedo dei quadrati….
    Come posso risolvere ? che sia il generatore di pdf?
    Spero di essermi spiegato al meglio.
    Aspetto una sua risposta.
    Grazie.

    • Luca Manelli
      5 aprile 2016 at 16:14 —

      Salve Mirko, hai provato a visualizzare l’immagine PDF in scala 1:1 oppure hai provato a stampare il PDF nella scala opportuna e vedere il risultato?

      • 5 aprile 2016 at 17:44 —

        Grazie della risposta
        Si si, il pdf al 100% vedo sempre i quadrati…al posto del colore retino omogeneo…
        Per il pdf nella scala oppurtuna…si, nel senso che io quando a vado a inserire il documento 3d nel layout di archicad poi vado su settaggi disegno e inserisco la scala che voglio per quel disegno, quindi il pdf è già in scala ….

        • Luca Manelli
          6 aprile 2016 at 14:12 —

          Ok, ma in stampa? lo vedi corretto? Il tuo problema è legato solo alla visualizzazione a video?

          • 6 aprile 2016 at 16:39

            Eh credevo che fosse cosi…invece questi quadrati si vedono pure in stampa 🙁

          • Luca Manelli
            6 aprile 2016 at 23:05

            non ti ho chiesto…il salvataggio da dove lo fai? da ARCHIVIO / SALVA COME… oppure dalla PUBBLICAZIONE? giusto? è un problema che mi è capitato ma solo a video, in stampa poi non c’è.

  20. 9 marzo 2016 at 13:58 —

    Grazie Luca, sempre perfetto e preciso nei video tutorial. Molto interessante

  21. 9 marzo 2016 at 8:14 —

    Ciao Luca sono Marcello volevo chiederti ma della versione 19 ? C’è solo il Videocorso Base vero? o sbaglio
    saluti Marcello.

    • Luca Manelli

      Ciao Marcello, potenzialmente tutti i videocorsi sul sito sono utilizzabili con ARCHICAD 19. L’unico, per ora, sviluppato con ARCHICAD 19 è il base.
      ciao, buona giornata
      Luca

  22. 23 febbraio 2016 at 13:03 —

    Ciao Luca, dopo delle operazioni di sottrazione tra mesh non riesco a visualizzare i contorni della sottrazione in pianta, é possibile visualizzarle usando archicad 15. grazie

    • Luca Manelli
      23 febbraio 2016 at 21:44 —

      Ciao, con le Operazioni tra Solidi non avrai mai la definizione 2D in pianta dell’operazione fatta. L’unico modo per averla in automatico è attraverso la visualizzazione tramite un Documento 3D.

  23. 13 febbraio 2016 at 8:43 —

    Ciao Luca sono stato un tuo allievo di Artlantis, avrei bisogno di un’ informazione, uso Artlantis Studio 5.5 su Mac s.o. OSX 10.8.5 e vorrei installare EL CAPITAN, cosa mi consigli posso fare la migrazione o ci possono essere dei problemi con la 5.5.
    Devo aggiornare Artlantis alla 6 Studio?
    IN attesa di un tuo gentile riscontro saluti da Marco e buon week-end

    • Luca Manelli
      15 febbraio 2016 at 11:58 —

      Ciao Marco, non saprei che cosa dirti. Io El Capitan non l’ho ancora installato (per vari motivi) e a dirti per certo che Artlantis 5 sia totalmente compatibile non me la sento. Non ho neppure dei riscontri diretti. So che le specifiche per Artlantis 6 sono ancora legate al sistema OS X 10.10 (fonte: sito web artlantis.com). Io personalmente non aggiornerei. ciao, Luca

  24. 12 febbraio 2016 at 15:09 —

    Grazie Luca per il video corso gratuito. Sono molto precisi e chiari, di nuovo GRAZIE

  25. 3 febbraio 2016 at 21:48 —

    Buonasera luca, chiedo ancora a te perchè non riesco a risolvere un problema.
    Io devo fare un planivolumetrico in archicad ( quindi con ombre di edifici e alberi) .
    Ho fatto un modello 3d di un centro storico con edifici (fatti come solai e coperture).
    Per gli edifici tutto ok, gli alberi come posso gestirli ? visto che archicad ,ha dei problemi a gestirne troppi…
    nel planivolumetrico vorrei inserire anche gli alberi con relative ombre…e c’è ne sarebbero parecchi…
    qualche soluzione?
    Grazie del tuo tempo.
    Mirko

    • Luca Manelli
      4 febbraio 2016 at 10:13 —

      Ciao Mirko, per gli alberi puoi ridurne il dettaglio nella visualizzazione 3D. Devi agire all’interno dei settaggi dell’oggetto Albero. ciao

  26. 28 gennaio 2016 at 13:13 —

    Ciao Luca, volevo chiederti come mai nella vista 3d se creo dei muri con struttura composta o profili complessi i materiali che visualizzo sono comunque quelli impostati nelle superfici dei settaggi selezione muro e non quelli che ho impostato quando ho creato la struttura. Grazie mille.

    • Luca Manelli
      28 gennaio 2016 at 21:17 —

      Ciao, nei profili complessi i Materiali di superficie le gestisci all’interno del Profilo. Ogni retino o porzione di retino che compone il profilo ha la possibilità di avere un materiale di superficie diverso.
      Nelle strutture composte invece il materiale è gestito dal Materiale da costruzione che compone uno strato della struttura, oppure lo puoi gestire nella finestra settaggi sovrascrivendo la Superficie (Pannello Modello).

  27. 28 gennaio 2016 at 9:16 —

    Ciao Luca !
    Non so per quale motivo, ma dopo la realizzazione della fondazione con lo strumento retino-materiale nel momento in cui passo dalla pianta alla sezione mi compare il messaggio d’errore “siete incorsi in errori nell’operazione precedente”.
    Non riesco a capire quale possa essere l’errore, ma soprattutto dove poter andare per vedere un report di Archicad in merito. Come potrei fare secondo te?
    Prima di acquistare i tuoi videocorsi Archicad mi sembrava un’utopia, ma tu invece fai apparire tutto semplicissimo. Finora devo dire che sono molto soddisfatto.
    Ottimo! 😉

    • Luca Manelli
      28 gennaio 2016 at 21:19 —

      Ciao, grazie mille! Sono felice che i miei prodotti ti possano essere utili!
      Prova a eliminare il profilo complesso con cui hai realizzato la fondazione e fallo nuovamente. Può essere che sia subentrato un errore un po’ complesso da risolvere.
      Ciao, buona serata
      Luca

  28. 27 gennaio 2016 at 15:14 —

    Ciao luca , le scrivo perchè da 2 3 giorni ho un problema con archicad 18 , in pratica riesco a lavorare normalmente , però quando apro il 3d (sia prospettiva che assonometria) a volte compare e a volte , non compare , nello stesso momento compare una nuvoletta sulle notifiche del pc che un driver a smesso di funzionare….quindi io non riesco a vedere il 3d….
    Ho installato i driver della scheda video…ma mi da lo stesso problema cosa posso fare?
    Aspetto una sua risposta .
    Grazie
    Mirko

    • Luca Manelli
      27 gennaio 2016 at 22:02 —

      Buonasera Mirko, le consiglierei di effettuare la rimozione del software (attraverso l’applicazione di ArchiCAD) e di effettuare nuovamente l’installazione con tutti gli aggiornamenti del caso. Può essere che procedendo in questo modo ArchiCAD vada a riconoscere il driver che ha installato.

      • 28 gennaio 2016 at 10:11 —

        Grazie Mille.

        • Luca Manelli
          28 gennaio 2016 at 21:14 —

          Prego! buona serata!

          • 2 febbraio 2016 at 11:00

            Trovato l’inghippo, non riesce a gestire gli alberi…tolti gli alberi , riesco a vedere sia assonometria e prospettiva…possibile che gli alberi creino questi problemi…?

          • Luca Manelli
            2 febbraio 2016 at 11:54

            Può essere, però essendo elementi GDL avrebbe dovuto darti qualche messaggio di errore. Sono contento che hai risolto.

  29. 18 dicembre 2015 at 12:58 —

    ciao Luca, volevo un consiglio su monitor per workstation (a prezzi accessibili).
    Utilizzo due monitor, il mio rivenditore mi ha consigliato HP Z23i.

  30. 5 dicembre 2015 at 18:28 —

    Luca ciao volevo sapere se hai in programma un tutorial su artlantis 6 visto che è la nuova versione !! E che c’è solo la 5 nel tuo store!! Grazie Paolo

  31. 2 dicembre 2015 at 21:24 —

    Luca ho seguito attentamente il tuo tutorial “Muro che segue l’inclinazione di una scala”, in cui il muro che poi converti in Forma, é rettilineo. Ho provato a usare lo stesso protocollo su un muro curvo tagliandolo, selezionando lo strumento forma, tasto shift, ma già quando vado in Pianta la linea che traccio nella vista sezione non risulta aderente alla curvatura del muro. Quali indicazioni puoi darmi ?
    Inoltre quando costruisci il coprimuro mi riesce farlo su una sagomatura rettilinea, ma curva non riesco a gestirla. E’ una limitazione del program- ma ?
    I tuoi Videocorsi sono molto chiari, (ne ho acquistato qualcuno da poco e mi hai fatto appassionare tanto) spero che a breve possa pubblicarne uno sul BIM.
    Berardino

    • Luca Manelli
      3 dicembre 2015 at 8:47 —

      Ciao Berardino, per essere preciso nella risposta dovrei vedere quello che ti serve fare. Mandami una e-mail a luca@lucamanelli.com con allegato almeno uno screenshot esplicativo.
      Alla seconda domanda c’è una risposta. Lo strumento Forma nella modalità Tubaggio, genera il primo tratto sempre perpendicolare alla superficie che estrude.
      Sul BIM ne ho già fatto uno, il corso Intermedio. Non nascondo che ho comunque alcune idee da sviluppare…
      ciao

    • 17 dicembre 2015 at 20:09 —

      Volendo installare ArchiCAD 18 licenziato, su Mac Pro o iMac 5K con siste- ma operativo El Capitan, vado incontro a problematiche ? Recentemente Graphisoft ha diramato un comunicato in cui diffidava gli utenti a installa- re ArchiCAD 19 in questo sistema operativo.
      Grazie anticipate della risposta.

      • Luca Manelli
        18 dicembre 2015 at 9:17 —

        Ciao,
        i problemi di ArchiCAd 19 con El Capitan sono stati risolti tramite un aggiornamento che scarichi dal sito Graphisoft (menù Aiuto di ArchiCAD / Controlla aggiornamenti).

  32. Utilizzavo Archicad da diversi anni, ma grazie a questi corsi, la mia crescita e’ stata esponenziale. Il migliore acquisto dell’anno. Sono rimasto cosi’ soddisfatto che mi sa che riprendo ad usare pure Artlantis. Grande Luca.

  33. 17 novembre 2015 at 16:59 —

    Gradirei un informazione
    Ho dovuto installare nuovamente archicad 19 ora dopo aver aggiornato la chiave di accesso mi da problemi con la licenza.
    Cosa devo fare visto che eliminato la chiavetta verde.

    Ciao e grazie

  34. 30 settembre 2015 at 18:10 —

    Ottimo ho acquistato tutti i tuoi video corsi e da lì ho iniziato ad amare Archicad il tutto grazie alle tue spiegazioni molto ben fatte, valgono più 3 ore di videolezioni che libri o corsi strampalati
    Grazie Luca !!!! ^_^

  35. 15 settembre 2015 at 14:56 —

    HO APPENA TERMINATO I PRIMI DUE VIDEOCORSI DI ARCHICAD!
    HO ACQUISITO MOLTE NOZIONI, CORSI BEN FATTI!
    SICURAMENTE LI CONSIGLIO PER APPROFONDIRE L’USO CORRETTO DI ARCHICAD!
    DANIELE PONTA

  36. 23 luglio 2015 at 9:50 —

    Corsi davvero ben fatti, ho appreso molto ottenendo cosi un buon metodo di lavoro.
    Presto acquisterö altri per migliorare ancora di piü.

    Luca e´sempre disponibile per qualsiasi chiarimento sul programma!
    Ora attendo con ansia un bel videocorso di artlantis su come realizzare render realistici di interni, tipo bagno, cucina ecc..

    Continua cosi!!

    • Luca Manelli
      23 luglio 2015 at 14:23 —

      Grazie Salvatore, ne ho in cantiere un po’ …pure uno dedicato a Artlantis molto avanzato ;)) il problema è sempre il tempo. Ma vedrò, dopo le vacanze, di essere parecchio produttivo.
      Grazie ancora!

  37. 6 giugno 2015 at 18:57 —

    Nonostante sono anni che utilizzo archicad trovo sempre qualcosa di nuovo o interessante in questi corsi che oltre ad essere ben fatti sono utilissimi come ripasso di quelle funzioni o comandi che, usandoli purtroppo poco, ci si dimentica che esistono….
    Ottimo lavoro!!!

Leave a reply